COMUNICATO STAMPA : “Folle e dannosa la proposta del presidente dell’Ars Ardizzone di chiudere il CGA. Piuttosto si aprano le sezioni della Cassazione, come previsto dallo Statuto”.

Di: Sicilia Nazione - il: 09-06-2015

bozza-logo-SN_03

 

Comunicato stampa

“Folle e dannosa la proposta del presidente dell’Ars Ardizzone di chiudere il Cga. Piuttosto si aprano le sezioni della Cassazione, come previsto dallo Statuto”.

Palermo – “La proposta avanzata oggi, nel corso dell’audizione della Commissione parlamentare per le questioni regionali, dal presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, di sopprimere il Cga è del tutto contraria alle ragioni dell’autonomia e avrebbe come effetto solo quello di danneggiare pesantemente i siciliani, costretti a far ricorso, con le relative spese legali e di trasferimento, al Consiglio di Stato. Il presidente dell’Ars si occupi piuttosto di far valere la piena attuazione dello Statuto che prevede all’articolo 23, l’apertura delle sedi della Corte di Cassazione in Sicilia e si batta per il ripristino dell’Alta Corte, abolita a metà degli anni ’50”. Così il comitato promotore di Sicilia Nazione, il movimento sicilianista di recente costituzione con all’attivo già numerose adesioni, ha commentato la proposta del presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, di abolire il Consiglio di giustizia amministrativa. “Dal vertice del più antico parlamento d’Europa – conclude Sicilia Nazione – ci aspettiamo che difenda i diritti della nostra terra, non che dia suggerimenti ‘masochistici’ su come complicare ulteriormente la vita ai siciliani”.

di seguito l’ articolo 23 dello Statuto

1. Gli organi giurisdizionali centrali avranno in Sicilia le rispettive sezioni per gli affari concernenti la Regione.

2. Le Sezioni del Consiglio di Stato e della Corte dei Conti svolgeranno altresì le funzioni rispettivamente consultive e di controllo amministrativo e contabile.

Una risposta a “COMUNICATO STAMPA : “Folle e dannosa la proposta del presidente dell’Ars Ardizzone di chiudere il CGA. Piuttosto si aprano le sezioni della Cassazione, come previsto dallo Statuto”.”

  1. Michele scrive:

    Un mio pensiero che manifesto da anni e anni: Chi nomina i componenti del Tar e del Cgia? Lo sappiamo tutti: chi governa la Regione e la maggioranza che li sostiene. E danno ragione facilmente a chi si rivolge prima al Tar e poi, se il caso, al Cgia? Forse è stato un errore eliminare la figura e il ruolo di Aronica (Commissario dello Stato).

Lascia un Commento