Intervista del Quotidiano di Sicilia a Gaetano Armao, Coordinatore di Sicilia Nazione, sull’illegittimità dell’esercizio provvisorio della Regione.

Di: Sicilia Nazione - il: 09-01-2016

gaetano-armao-13022015

Alcuni giorni fa, con un comunicato stampa, Sicilia Nazione rivelava che l’esercizio provvisorio della Regione Siciliana votato dall’Ars era in contrasto con le norme sulla contabilità pubblica, in quanto riferito alla proposta di bilancio della giunta e non, come previsto dal dlgs 118/11, all’ultimo bilancio approvato dall’ARS relativamente all’anno 2016.

A questa rivelazione bomba ha fatto seguito un sorprendente e vergognoso silenzio. Nessuna risposta dalla Regione.

Su questo tema a seguire pubblichiamo l’intervista odierna di Raffaella Pessina del Quotidiano di Sicilia al nostro Coordinatore Gaetano Armao.

——————————————————————————————————————————

Esercizio provvisorio votato dall’Ars in contrasto con le nuove norme di contabilità pubblica
di Raffaella Pessina

Gaetano Armao, leader del movimento indipendentista Sicilia Nazione: nel 2015 il Parlamento regionale ha recepito il Dlgs 118/2011. Dovrebbe basarsi sul bilancio pluriennale 2015-2017 che però è stato impugnato dal governo nazionale

 

“L’esercizio provvisorio votato dal Parlamento regionale, è in contrasto con le nuove norme di contabilità pubblica. Sono in discussione anche le spese obbligatorie”. Così in un comunicato Sicilia Nazione aveva levato qualche giorno fa la propria voce per rivelare quanto sta accadendo. Abbiamo intervistato Gaetano Armao, leader del movimento sicilianista “Sicilia Nazione” per capire tecnicamente e giuridicamente quali passi e quali errori avrebbe commesso il governo regionale.

Armao ci ha spiegato come con il vecchio regime si agiva in un modo, mentre con la nuova normativa si opera in altra maniera. E lo ha fatto con un esempio:

Continua a leggere cliccando qui

 

Parliamo di Spunti | Nessun Commento »

Lascia un Commento