Sicilia Nazione con i cittadini di Gela. L’Italia ha deciso di abbandonare la Sicilia e Gela è la prova più lampante.

Di: Sicilia Nazione - il: 26-01-2016

Gela corteo

 

Sicilia Nazione si schiera dalla parte dei cittadini di Gela in lotta per il lavoro, la dignità e la salute.

L’Eni e il suo sviluppo distorto basato sulla privatizzazione dei profitti e la pubblicizzazione delle perdite, a cominciare dai gravissimi danni alla salute e all’ambiente, adesso cerca di fuggire come se non avesse responsabilità nella crisi.

Il governo regionale di Crocetta è responsabile di aver creduto e ceduto sempre all’Eni e ai suoi interessi.

Il governo nazionale di Renzi ha elargito promesse e in cambio ha continuato a sottrarre risorse alla Sicilia.

L’intera isola è stata abbandonata e trasformata in una colonia di consumo.

E’ arrivata l’ora di dire che la Sicilia vuole vivere delle proprie risorse e che l’Italia è diventata oggettivamente la sua palla al piede.

Gela ne è la prova più evidente. Utilizzata, spremuta e poi abbandonata con le risorse utilizzate dal Nord.

Lo striscione più emblematico del corteo dei cittadini gelesi riportava la frase “Vogliamo rimanere a Gela”. In migliaia infatti sono già stati costretti ad andare via.

Vogliamo vivere e lavorare in Sicilia. Questo sarà lo slogan del nostro impegno che parte da Gela e che parla a tutta l’isola.

 

 

Parliamo di Spunti | 1 Commento »

Una risposta a “Sicilia Nazione con i cittadini di Gela. L’Italia ha deciso di abbandonare la Sicilia e Gela è la prova più lampante.”

  1. VOGLIAMO LOTTARE PER LA SICILIA!

    PRONTI A FORMARE LE FORZE ARMATE DELLA TRINACRIA!
    FAT

Lascia un Commento